Softair in Italia

Softair csenIn Italia è presente nei settori sportivi ufficiali di alcuni enti di promozione sportiva riconosciuti dal CONI (es. CSEN, AICS, ASI, ACSI, ASC - Associazioni Sportive Confindustria. Negli anni novanta in Italia si sono creati organismi privati di coordinamento nazionali o regionali come la Federazione Italiana Soft Air (FISA, ora estinta), l'Associazione Sportiva Nazionale War Games (ASNWG) e diversi comitati regionali, che hanno contribuito a diffondere il gioco su tutto il territorio nazionale con la costituzione di numerosi club o associazioni (ad oggi se ne contano più di 600 su tutto il territorio nazionale).

Il lavoro svolto dalle federazioni, dalle associazioni sportive e dalla letteratura specializzata, ha fatto sì che il gioco si sia evoluto a vero e proprio sport con elevata componente dinamica e, in taluni casi, grande spettacolarità; ogni anno si svolgono numerosi tornei e campionati in tutta Italia, e alcuni eventi internazionali. Alcuni di questi tornei possono arrivare alle 42 ore consecutive di gioco. I tornei possono prevedere operazioni atte all'acquisizione di obiettivi (tramite ricognizione o azione di combattimento diretto), alla difesa del territorio nei confronti della/delle fazioni opposte, ad operazioni che simulano o riproducono scenari storici o recentissimi. Le informazioni per lo svolgimento di queste competizioni sono contenute in "opord" ovvero ordini di missione, compilati con linguaggio prettamente militare e verosimili. A seconda del tipo di evento, le informazioni possono essere molto scarne (tornei di recon), molto dettagliate (tornei di combat) oppure un insieme delle due cose al fine di rendere ancor più realistico e difficile l'evento organizzato. Le squadre (costituite in Associazioni Sportive Dilettantistiche) sono generalmente costituite da dieci-trenta giocatori. Alcune di queste vantano più di un decennio di attività e, nell'ambiente, sono note a livello nazionale.

Campi da gioco

I campi da gioco possono essere di vario tipo: boschivi, sabbiosi, urbani (ma sempre in arie specificate) . La cosa fondamentale da ricordare è che non si può giocare su di un terreno se prima non si è fatta richiesta al proprietario l'autorizzazione alla pratica sportiva. Il proprietario del campo da gioco può essere:

  • un privato
  • ente pubblico

Campo di gioco Softair Nel caso del privato, basta una semplice richiesta scritta nella quale autorizza il club a usufruire dei suoi terreni, e va sempre informata la più vicina caserma dei Carabinieri o della Polizia.Nel caso in cui il terreno appartenesse a un ente pubblico, va fatta richiesta scritta all'ente stesso e va informata la più vicina caserma dei Carabinieri o della Polizia. Quest'ultimo accorgimento di solito viene comunque adottato anche nel caso in cui l'incontro avvenga in una zona privata di cui magari il club di soft air è proprietario; le comunicazioni vanno inoltrate all'Ufficio Relazioni con il pubblico, della locale Questura, che ha esclusiva competenza in materia di ordine pubblico. È necessario anche segnalare la zona in cui si svolgeranno i giochi con degli opportuni avvisi che spieghino cosa sta avvenendo, in modo da non allarmare inutilmente eventuali passanti.

Fonte http://it.wikipedia.org/wiki/Softair

CAMPIONATO GAS

 

Campionato GAS 2016

 

CAMPIONATO GAS

 

CLASSIFICA GAS 2016 
EXTREMA RATIO* 230
ELITE S.F.* 182

ROYAL DRAGOONS*

176
SOG SIX* 160
APACHE* 152
GHOST TROOPERS* 139
BOPE* 130
NEMESIS* 122
SERENISSIMA* 109
IRON GUARDIAN * 100
* ORGANIZZATA TAPPA 

 

 

Statistiche

1136158
Oggi
Ieri
Questa Settimana
Ultima Settimana
Questo Mese
Ultimo Mese
Totali
134
349
1760
867567
5393
6597
1136158

Tuo IP: 35.173.48.224
Oggi: 24 Ago, 2019

Sport Nazionale

Sport Nazionale

Banner ANPDIBanner SoftAirDynamicsBanner EIBanner ASCBanner ASQBanner SAM